Tutte le risposte ai dubbi su come si lucida il corallo

Una delle domande più comuni che ci vengono poste è

Come si lucida il corallo?

Il corallo pronto per la vendita presenta una particolare lucentezza e una spiccata brillantezza, che a furia di indossarlo tendono a sparire. Non di rado infatti, capita che il corallo tenda a opacizzarsi. Ciò accade molto spesso con le collane di corallo, soprattutto quando queste vengono indossate a contatto con la pelle. Sostanze acide come il sudore o le creme e i profumi svolgono un ruolo significativo nel processo di opacizzazione. 

Come fare per lucidare il corallo, riportandolo allo splendore di quando è stato acquistato? È bene affidare il proprio gioiello in corallo da ripristinare a una persona esperta, perché cercare di  ripristinare il corallo con metodi casalinghi potrebbe creare danni irreparabili. 

La mossa migliore è quella di affidarsi al proprio gioielliere di fiducia, che a sua volta saprà indirizzarti verso un esperto nella lucidatura del corallo, o lui stesso prenderà in carico l’impegno.

La lucidatura del corallo

Dopo la fase di lavorazione, il corallo è opaco. Per ottenere l’aspetto, cui tutti noi siamo abituati, viene impiegata una tecnica di lucidatura detta per sfregamento. Un tempo questa tecnica consisteva nel chiudere il corallo in alcuni sacchi, per poi sfregarlo a mano. Al giorno d’oggi vengono utilizzati dei cilindri, che ruotano elettronicamente. All’interno dei cilindri vengono inseriti tanti piccoli pezzettini di corallo, unitamente all’acqua e a un prodotto specifico. La durata di tale procedimento varia a seconda del tipo di corallo da lucidare. In alcuni casi potrebbero essere necessarie anche diverse ore. 

Questo metodo appena descritto non può essere impiegato per la pulizia di una spola su un anello o già montata su un paio di orecchini. Per evitare di smontare il corallo dalla montatura del gioiello, è possibile lucidare e ripristinare la lucentezza con una spazzola rotante con setola morbida e pulita. 

È fondamentale non utilizzare spazzole già sporche, magari impiegate per lucidare i metalli, per scongiurare l’eventualità che la spazzola stessa possa macchiare il corallo, anche in maniera irreversibile.

Come fare per prolungare la lucentezza del corallo?

  • Per cercare di allunare la durata della lucentezza del corallo, è consigliabile:
  • evitare che il corallo entri in contatto con creme o lacche;
  • dopo averlo indossato, e prima di riporlo nella propria confezione, passare un panno pulito per rimuovere qualsiasi residuo dalla superficie;
  • evitare sbalzi di temperatura, sia di caldo, sia di freddo.

 

Per ulteriori dettagli sulla lucidatura del corallo o per richiedere assistenza, compila il modulo di contatto in basso o contattaci via WhatsApp.

*