I Tipi di lavorazione del Corallo

corallo torre del greco

La lavorazione del Corallo, seppur con l'ausilio di macchinari sofisticati, segue ancora tecniche centenarie. Ci sono due principali tipi di lavorazione: il liscio e le incisioni. Nella prima classificazione rientrano tutti quei tipi di lavorazioni del Corallo seriali, dove il richiamo a forme geometriche permette la creazione di gioielli dalle forme più disparate. Ancora oggi il liscio rappresenta una risorsa molto importante, sia per gli artigiani che per i commercianti del settore, grazie alla varietà che di differenti produzioni:

  • Frange
  • Spezzati
  • Cupolini
  • Cannettine
  • Rondelle
  • Tondo
  • Barilotto
  • Olivette

Non di minor importanza la produzione di cabochons in Corallo (spole) in tutte le dimensioni, a partire dai mm 2. Utilizzati prevalentemente per la creazione di gioielli in metalli preziosi (argento, oro, platino), questi elementi possono avere diverse forme: rotonde, ovali, quadrate, a goccia, ecc. Per quanto riguarda, invece, le incisioni, parliamo di un tipo di lavorazione del Corallo che in alcuni casi si possono definire "opere d'arte". Qui i canoni, le misure e le forme del tipo precedente lasciano spazio alla creatività ed all'abilità dell'artigiano, che da il via al processo di trasformazione analizzando a fondo ogni pezzo grezzo di Corallo.

Condividi questa pagina

Contattaci

Clicca qui per chattare su Whatsapp
Grazie Il Vostro messaggio è stato inviato correttamente
Errore! C'è stato un errore