La Natura del Corallo

Corallo Torre del Greco

Il Corallo, pietra magica e simbolica, nell'antichità riunisce tre regni nella sua natura: animale, vegetale e minerale. Per secoli i naturalisti la ritengono una pianta marina che pietrifica una volta estratta dalle acque.
Soltanto con il '700 grazie agli studi del medico marsigliese Peyssonel, si scopre la vera natura di "animale marino" della gemma rossa. Le numerose specie e generi di corallo altro non sono che l'impalcatura endoscheletrica ramificata, secreta da un celenterato antozoo coloniale marino che vive in acque temperato-calde.
La natura è la stessa per ogni provenienza e colore, per i depositi asiatici, polinesiani, africani, mediterranei, per i bianchi, i rosa, i rossi, aranci e salmone, per i rossi accesi e i toni scuri, fino al nero.
Tra i materiali di natura organica il corallo entra in uso dopo l'avorio, l'osso e l'ambra anche se la sua prima scoperta risale al neolitico in forma di rametti grezzi e vagli appena abbozzati.